Il Punto

by

migranti

Nella giornata di ieri il Ministro degli Interni ha riferito in Parlamento sulla vicenda Acquarius, la nave carica di 624 migranti, che ha ottenuto dalla Spagna, dopo che il nostro Ministero aveva chiuso i porti, di attraccare al porto di Valencia.
Circa l’80% del Parlamento e dunque similarmente l’80% del paese si è dichiarato d’accordo con il comportamento del Ministro.
Quindi l’80% dell’Italia è d’accordo a sequestrare 624 poveri migranti disperati, affamati, disidradati, per aprire un contenzioso con l’Europa, ridiscutere gli accordi internazionali, soprattutto il famigerato accordo di Dublino, per inviare un messaggio chiaro alle Ong, definite i vice scafisti, ai migranti per i quali è finita la pacchia, insomma sulla pelle di 624 poveracci l’Italia è totalmente o quasi d’accordo di dichiarare guerra all’Europa e così eliminare la piaga dell’immigrazione.
Che non si venga più a parlare del superamento delle categorie “destra” e “sinistra”,che non si tenti più il grande imbroglio di affermare che il concetto di sinistra non c’è più, superato dall’asservimento delle economie più avanzate all’impero della finanza, perchè si è di sinistra se si conserva la “pietas”per le persone che soffrono, se si dispiega la diplomazia per trattare un fenomeno epocale senza dimenticare la solidarietà dovuta ai nostri simili che soffrono, si è di sinistra se si guida il popolo e non ci si fa guidare dai sondaggi, si è di sinistra se si dispiega tutta la capacità per il raggiungimento di accordi internazionali volti all’accoglienza di chi scappa da miserie, guerre, orrori di cui proprio noi ricchi occidentali portiamo le maggiori responsabilità;infine si è di sinistra se non si infetta il popolo del sentimento che lo rende più asservito e privo di volontà :la paura.
La destra si è schierata tutta, compresa quella ridicolmente dichiarata d’opposizione, la quale quando c’è da fare la destra è sempre pronta all’ammucchiata anche con chi dovrebbe pulire i cessi ad Arcore;la destra è la destra , non si smentisce ; è per i muri, per individuare il “nemico”,per chiudersi nel più ottuso egoismo, per difendere i propri privilegi,per” prima gli italiani”, quindi si ripristina il contante senza limiti per favorire l’evasione fiscale, si scassano i conti pubblici per tentare di mantenere fede ad un libro dei sogni.
Insomma se l’80% dei nostri concittadini condivide l’azione disumana della nave Acquarius, vuol dire che il livello della nostra cultura si è immiserito, che la nostra civiltà tende ad arroccarsi su sè stessa e che non è  più capace di far convivere umanità e sicurezza.
Vuol dire che non abbiamo ancora saputo fare i conti con il berlusconismo del ventennio che con il suo edonismo vanesio, la sua indifferenza per l’etica pubblica, la sua insofferenza per la  morale e il suo credo nell’arricchimento individuale, ha reso il paese arido come un campo vietnamita bruciato dal napalm americano.
Se l’80% degli italiani la pensa come Salvini, noi ci accomodiamo volentieri nel restante 20%,questa volta evitando di inseguire il modello magari pretendendo di migliorarlo come abbiamo fatto con Berlusconi, ma creando un’alternativa in cui il paese possa riconoscersi e identificarsi senza pretese di sfondamento ne a destra ne al centro, perchè tanto lì ci sarà sempre chi condividerà i metodi di Salvini.
Umberto C

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: