Fate ammoino

by

L’ammoino sembra una parola banale che indica confusione, movimento, agitazione nell’idioma napoletano. In realtà, almeno nel passato, era un termine tecnico codificato nella terminologia della marina del regno di Napoli. L’uso di questo termine gridato a tutti i marinai significava che stava per salire a bordo della nave una autorità importante, come un ammiraglio per una ispezione per esempio, e che di conseguenza tutti si dovevano muovere spostandosi. Chi stava in coperta doveva andare in sottocoperta e viceversa, chi stava a poppa doveva andare a prua e viceversa, insomma bisognava dare la sensazione di una grande dinamica, di un grande lavoro in corso, in cui ciascuno andava dove sapeva di andare a fare quello che sapeva di fare.

In fondo questa immagine di quanto accadeva, questa filosofia di comportamento se si vuole fare bene attenzione la si può riscontrare anche nella società di oggi, in tante situazioni in tanti ambienti.

Parliamo di noi e della nostra società, del momento che stiamo vivendo. Il governo dice facciamo i mini bot, documenti senza alcun valore legale, equivalenti ai conti che si lasciavano una volta dal droghiere per poi pagare non appena si aveva disponibilità per farlo, anche allo scopo di abituare i cittadini alla esistenza di un’altra moneta al di là dell’euro e per far capire che di quest’ultimo se ne potrebbe fare a meno.

Il governo dice anche tassiamo le cassette di sicurezza, per fare capire che queste cassette sono tante e che gli italiani potrebbero con i loro averi e tesori ripagare senza problemi i debiti accumulati dallo Stato. Dice anche che si potrebbe se non bastasse intervenire sui conti correnti attivi nelle banche, il cui totale sembra sia il doppio del valore del debito statale appunto.

Ma il governo non si ferma, dice che vuole ridurre le tasse introducendo la flat tax al 15%. Fa circolare voci che il provvedimento potrebbe riguardare solo i redditi sino a 50mila euro o 60mila euro o forse tutti i redditi. E poi dice che vuole aumentare il salario minimo per tutti in modo da aumentare automaticamente tutti gli stipendi e i salari.

Ma le voci fatte circolare, le ipotesi che lo staff dei consulenti dei capi del governo e in particolare di quello che fa capo alla Lega e che ricicla in questo ruolo venditori di polizze, vecchi commercialisti, esperti che hanno affinato le loro teorie economiche nei peggiori bar del Giambellino non si fermano, a dimostrazione che la fantasia non manca, le ipotesi sono tante e che al governo nessuno poltrisce e che si sta studiando intensamente nell’interesse del popolo italiano. Costoro amano la parola popolo e molto meno quella di cittadini.

Infatti, si prospetta un condono fiscale per tutti più o meno tombale, magari anche un condono edilizio per semplificare la vita alla burocrazia, il taglio dei contributi assistenziali a vari settori della economia del paese, una azione senza esagerare contro la evasione fiscale, la eliminazione dei contributi ai media, l’estensione della cosiddetta quota cento e cioè l’abbassamento dell’età pensionabile per ampie categorie, il non aumento dell’Iva e si lascia intravedere, infine, lo studio avanzato di molte belle sorprese per il popolo che avrà nei prossimi anni benefici di grande significato.

Non si sa quante di queste cose saranno effettivamente messe in pratica e non si sa quando e come. Non si dice cosa si farà in concreto, ma si dice quello che si vuole fare e si pensa che nell’epoca della realtà virtuale questo dovrebbe bastare a tutto il popolo che in effetti è confuso e continua ad applaudire sommerso dalla bellezza e dalla forza delle argomentazioni governative.

Ecco che si può affermare senza possibilità di smentita che questa fase somiglia tanto e perfettamente al famoso ammoino della marina napoletana. Un termine che torna di moda e che rappresenta proprio il nostro momento come meglio non potrebbe essere.

Gianni Di Quattro

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: